DAMMI UN NOME!

Si rinnova il concorso per individuare il nome del Centro Giovanile Area Caselli, fino al 31 marzo 2018!

 

Il nome proposto potrà essere riprodotto su carta intestata, biglietti da visita, buste per lettera, manifesti, locandine, siti web, immagini sui social network, T-shirt, gadget ed altro materiale di comunicazione.

 

PARTECIPARE È SEMPLICE! BASTA COMPILARE IN UN MINUTO IL MODULO SU bit.ly/NuovoNome

Il concorso è rivolto a tutti, sia minorenni (insieme ad un genitore) che maggiorenni, anche per i non residenti a Chieri.

Il vincitore si aggiudica un buono acquisto presso la FELTRINELLI del valore di 200,00 €

 

Una commissione valuterà i nomi e le eventuali immagini correlate sulla base dei seguenti criteri:

  • Originalità;
  • Coerenza con la natura, e le finalità del Centro;
  • Usabilità e declinabilità sui mezzi di comunicazione;
  • Immediatezza sul piano evocativo e comunicativo.

Gli elaborati pervenuti diventeranno di proprietà esclusiva del Raggruppamento Temporaneo di Imprese che acquisirà tutti i diritti di riproduzione e pubblicazione, senza limiti di spazio e di tempo.
All’elaborato prescelto potranno essere apportare delle modifiche, potrà fungere da sorgente per derivare eventuali loghi, marchi e immagini guida.

SCHEDA GENERALE DEL CENTRO GIOVANILE

L’Associazione di Promozione Sociale RadioOhm e la rete di partner composta dalle associazioni Multiker, Techlab, Il Timone e Patchanka, vuole rispondere all’esigenza espressa dalla Comunità relativa alla necessità di offrire a preadolescenti, adolescenti e giovani uno spazio che sia occasione e spunto di crescita sui temi del protagonismo giovanile, educazione alla legalità, cittadinanza attiva, integrazione multiculturale, multietnica e di persone con disabilità e dialogo intergenerazionale, proseguendo e ampliando tramite migliore organizzazione il lavoro che già da anni le associazioni hanno intrapreso a favo- re del territorio.

Il Centro Giovanile, il luogo di aggregazione per eccellenza, è lo strumento per costruire un nuovo “welfare urbano”. Uno spazio condiviso in cui i bisogni dei singoli possono es- sere soddisfatti in modo collettivo, in cui viene dunque sollecitata la partecipazione e la relazione, dove è importante la dimensione del “fare insieme”. Il Centro, in questo modo, sarà il risultato di azioni di amministrazione condivisa e partecipata per la rigene- razione di beni comuni urbani: il frutto della collaborazione tra le Associazioni e condivi- sa/partecipata dal territorio, i cittadini attivi e l’Ammini-strazione comunale.

Ambiti di attività:

Protagonismo giovanile
Educazione alla legalità
Cittadinanza attiva
Integrazione multiculturale, multietnica e di persone con disabilità Dialogo intergenerazionale

Rigenerazione urbana
Educazione al consumo critico
Promozione delle relazioni interpersonali
Creatività analogico/digitale
Educazione ambientale
Sviluppo di competenze artistiche, creative, comunicative, organizzative e gestionali.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *